Gruppo Porcarelli per sicurezza e ambiente

postato in: Senza categoria | 0

Per cultura e tradizione, la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro hanno sempre rappresentato per il Gruppo Porcarelli un valore da difendere. Oggi solo questo non basta più. Chi opera nel settore della gestione dei rifiuti, come noi, ha l’impegno morale di svolgere il proprio lavoro con onestà e responsabilità.
Con questi obiettivi, le Aziende del Gruppo hanno certificato i propri processi produttivi sia nella erogazione dei servizi, sia nel controllo degli impatti ambientali delle proprie attività, ricercandone sistematicamente il miglioramento in modo coerente, sostenibile ed efficace. Il risultato è stato l’ottenimento delle certificazioni UNI EN ISO 9001:2015 ed UNI EN ISO 14001:2015 per tutte le Aziende del Gruppo e la certificazione OHSAS 18001:2007 per la Società Logistica Ambientale S.r.l., alla quale si andranno ad aggiungere a breve anche le altre.

La Direzione del Gruppo, inoltre, cosciente dell’importanza di garantire correttezza e trasparenza nello sviluppo del proprio lavoro, ha adottato un modello di Organizzazione, Gestione e Controllo per prevenire comportamenti illeciti da parte dei propri amministratori, dipendenti e collaboratori, sulla base delle indicazioni fornite nelle linee guida di Confindustria. In tale modello di Gestione e Controllo 231/2001, partendo da un’attenta analisi dei fattori di rischio, sono definite tutte le procedure operative interne alle Aziende ponendo la massima attenzione alla prevenzione dei reati, alla tracciabilità dei flussi e alla possibilità di documentare tutte operazioni interne.
Il risultato di questa assunzione di responsabilità è stata l’adozione del Codice Etico nel quale sono stati formalizzati i principi di comportamento ispirati al Modello 231 e nel quale è stato sottolineato e richiesto a tutti l’impegno per assicurare che le attività vengano svolte nell’osservanza della legge, in un quadro di onestà, integrità, correttezza e buona fede, nel rispetto degli interessi legittimi dei dipendenti, collaboratori, clienti, fornitori ma soprattutto dell’Ambiente e dell’intera collettività.

 

 

Lascia un commento